L’illusione della nostra “grandeur”

CARLOS CASTANEDA

(Cajamarca, 25 dicembre 1925 – Los Angeles, 27 aprile 1998)

“Secondo le parole di don Juan, la maggior parte della nostra energia è impiegata a mantenere la nostra presunzione.
Questo appare più evidente nella preoccupazione infinita per la presentazione del sé, per vedere se siamo o no ammirati, amati, riconosciuti.
Argomentò che se fossimo capaci di perdere un po’ di boria, ci accadrebbero due cose straordinarie. Primo, libereremmo l’energia dal tentativo di mantenere l’idea illusoria della nostra grandeur; e, secondo, forniremmo a noi stessi l’energia sufficiente a entrare nella Seconda Attenzione per afferrare un barlume della reale grandeur dell’Universo.”

[Tratto da “L’Arte di Sognare” – C. Castaneda

“Ciò che noi crediamo essere una realtà unica ed assoluta, è solo invece una delle tante.”

DON JUAN

Don Juan definiva la Seconda Attenzione come un’area di attività completa, uno stato di coscienza elevato, la condizione di essere consapevole della totalità dei Mondi.

I vecchi stregoni hanno due aree complete per le loro azioni: una ordinaria, piccola, chiamata Prima Attenzione, che è la consapevolezza del nostro mondo, il nostro quotidiano; e un’area molto più vasta, la Seconda Attenzione, cioè la consapevolezza di altri Mondi.

Acquistalo su Il Giardino dei Libri

0 commenti

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Claudia Galli

Claudia Galli

Personal Coach e ricercatrice indipendente, Claudia Galli si occupa di Coaching dal 2009. Insieme all’attività di Coaching individuale tiene conferenze in tutta Italia indirizzate al risveglio e alla crescita del potenziale umano.

Share This