Claudia Galli

________

23/12/2017

Il Sapere dell’Intuizione

Il nostro lato razionale chiede soddisfazione di fronte ad ogni affermazione riguardante il mondo invisibile, ma se ci si affida unicamente alla scienza per la comprensione di determinati fenomeni, la visione sarà sempre limitata.

Nonostante gli enormi progressi fatti negli ultimi anni tramite le nuove teorie quantistiche, l’unico vero fattore di convinzione resta l’esperienza. Che si legga un trattato di fisica dei quanti o un testo iniziatico, per l’uomo, nello stato ordinario, le cose non cambiano. Ciò di cui è necessario fare tesoro per poter approdare alla Conoscenza è l’esperienza.

Fin dai tempi più antichi, il filo d’oro è il simbolo di un Sapere che nasce dall’esperienza personale e che è libero dai condizionamenti istituzionali. È un filo perché rappresenta la continuità di un’esperienza sempre antica e sempre nuova ed è esile perché in ogni generazione questa consapevolezza viene mantenuta da una minoranza di individui. Questo filo è d’oro perché è immortale: resta anche nei periodi più caotici e oscuri; a volte più apparente, a volte più nascosto”.

Le nostre convinzioni si fondano su prove empiriche e le nostre convinzioni determinano la nostra realtà.

Si rivela quindi indispensabile, perchè la visione sia il più oggettiva possibile, una certa qualità dell’esperienza. Esistono pratiche che ci permettono di arrivare ad una consapevolezza tale da non aver bisogno di ulteriori prove ed è profondamente inutile cercare di capirne il funzionamento, sia da un punto di vista scientifico che esoterico. Ciò che conta è il risultato.

A tutti, almeno una volta nella vita, è capitato di aver a che fare con un particolare fenomeno: l’Intuizione.

L’Intuizione va oltre la ragione; la Conoscenza che arriva tramite l’Intuizione è perfetta, la sensazione che nasce dalla vera Intuizione è un’assoluta certezza che le cose stanno così e basta. È la prova empirica per eccellenza. Ma la sua manifestazione è un lusso.

Conoscere se stessi è indispensabile per poter coltivare un terreno adatto all’Intuizione e il metodo più efficace per conoscere se stessi è l’auto-osservazione. Si comincia da lì, con esercizi e pratiche quotidiane che, se ben fatte, lungo il cammino verso la Conoscenza si alimenteranno da sole, risvegliando quella scintilla dentro di noi che non ha bisogno di prove per esistere.

Il Sapere dell’Intuizione

Il nostro lato razionale chiede soddisfazione di fronte ad ogni affermazione riguardante il mondo invisibile, ma se ci si affida unicamente alla scienza per la comprensione di determinati fenomeni, la visione sarà sempre limitata.

Nonostante gli enormi progressi fatti negli ultimi anni tramite le nuove teorie quantistiche, l’unico vero fattore di convinzione resta l’esperienza. Che si legga un trattato di fisica dei quanti o un testo iniziatico, per l’uomo, nello stato ordinario, le cose non cambiano. Ciò di cui è necessario fare tesoro per poter approdare alla Conoscenza è l’esperienza.

Fin dai tempi più antichi, il filo d’oro è il simbolo di un Sapere che nasce dall’esperienza personale e che è libero dai condizionamenti istituzionali. È un filo perché rappresenta la continuità di un’esperienza sempre antica e sempre nuova ed è esile perché in ogni generazione questa consapevolezza viene mantenuta da una minoranza di individui. Questo filo è d’oro perché è immortale: resta anche nei periodi più caotici e oscuri; a volte più apparente, a volte più nascosto”.

Le nostre convinzioni si fondano su prove empiriche e le nostre convinzioni determinano la nostra realtà.

Si rivela quindi indispensabile, perchè la visione sia il più oggettiva possibile, una certa qualità dell’esperienza. Esistono pratiche che ci permettono di arrivare ad una consapevolezza tale da non aver bisogno di ulteriori prove ed è profondamente inutile cercare di capirne il funzionamento, sia da un punto di vista scientifico che esoterico. Ciò che conta è il risultato.

A tutti, almeno una volta nella vita, è capitato di aver a che fare con un particolare fenomeno: l’Intuizione.

L’Intuizione va oltre la ragione; la Conoscenza che arriva tramite l’Intuizione è perfetta, la sensazione che nasce dalla vera Intuizione è un’assoluta certezza che le cose stanno così e basta. È la prova empirica per eccellenza. Ma la sua manifestazione è un lusso.

Conoscere se stessi è indispensabile per poter coltivare un terreno adatto all’Intuizione e il metodo più efficace per conoscere se stessi è l’auto-osservazione. Si comincia da lì, con esercizi e pratiche quotidiane che, se ben fatte, lungo il cammino verso la Conoscenza si alimenteranno da sole, risvegliando quella scintilla dentro di noi che non ha bisogno di prove per esistere.

Guide e mini-sessioni in regalo!

Guide e mini-sessioni di Coaching gratuite, utili e preziose per la tua evoluzione personale e professionale.

SOLO INCONTRANDO LA MERAVIGLIA CHE HAI DENTRO, LA MAGIA DIVERRÀ CONSUETUDINE.

Il tuo Corso Online

Segui il tuo percorso da casa. Ti supporterò via email per tutta la durata del corso.

Richiedi Info

Sarò felice di rispondere a tutte le tue domande!
Share This