Come agisce la Legge delle ottave sulla tua esistenza

Spiritualità | 0 commenti

Tutto l’universo è vibrazione. Ogni sostanza visibile ed invisibile è sottoposta a continue vibrazioni che si incrociano, si urtano, salgono e scendono. Il termine “continue” non deve però trarre in inganno. Una vibrazione che nasce con un impulso iniziale, sia esso ascendente o discendente, non mantiene un movimento costante per tutta la durata dell’impulso, ma ha per natura un movimento discontinuo che concerne in un’accelerazione iniziale, un calo, un’ulteriore accelerazione, un ulteriore calo.

Questo status quo si manifesta in ogni attività “ordinaria”, in ogni processo, fisico, emozionale, psicologico.

È il motivo per cui iniziamo una qualsiasi cosa con entusiamo, pieni di energia, con una grande lucidità mentale e poco dopo ci ritroviamo impantanati nella routine, stanchi senza più ispirazione. Ad un certo punto sembra che tutto si fermi. Ma non è così. La vibrazione ha solo subìto un rallentamento e se ci va bene, se gli eventi e l’ambiente sono a nostro favore, possiamo superare senza troppi danni il rallentamento, altrimenti rischiamo di deviare totalmente dalla nostra iniziale intenzione.

Gurdjieff definisce questo processo “Legge delle ottave”, che può essere meglio compresa se paragoniamo le ottave che compongono un moto vibratorio all’ottava che compone la scala musicale (DO RE MI FA SOL LA SI DO) dove tra il MI e il FA e il SI e il DO manca un semitono. È in questi due punti che avviene il rallentamento e la vibrazione cambia naturalmente direzione.

Se non vogliamo rimanere in balia del naturale manifestarsi di questa legge, è necessario conoscerne l’esistenza, imparare a riconoscere i momenti di rallentamento e sapere che questi possono essere affiancati da una vibrazione con una frequenza più alta che permetta all’impulso inziale di continuare ad evolversi con la stessa qualità e caratteristiche, ossia applicare il cosiddetto “shock addizionale”.

Per far questo l’uomo ha bisogno di uscire dal normale stato di ipnosi in cui risiede, iniziando ad applicare inizialmente su se stesso il controllo di questa legge, attraverso l’auto-osservazione, la trasformazione dei propri stati d’animo e dei propri pensieri.

“Un uomo che non può controllare se stesso, ossia il corso delle cose dentro di sé, non può controllare niente.”

Approfondisci: LIFESURFING

0 commenti

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Il continuo “volere” preclude la realizzazione

Claudia Galli ________ 28/12/2017 Il continuo "volere" preclude la realizzazione Il Mondo esprime il meglio di Sé attraverso i paradossi. Meno vuoi,...

Credere nel Potere Creativo

ESOTERISMO Credere nel Potere Creativo Claudia Galli, Life & Executive Coach “Come credi, così sarà.” È la consapevolezza di poter scegliere la...

Come in alto, così in basso

ESOTERISMO Come in alto, così in basso Claudia Galli, Life & Executive Coach “Ciò che è in basso è uguale a ciò che è in alto; e ciò che è in alto è...

Spunti • La Matrice sei Tu

SPUNTI La Matrice sei Tu Claudia Galli, Life & Executive Coach “Non chiederti che cosa stai vedendo; chiediti che cosa stai proiettando.” Prova a...

L’importanza di saper dirigere l’Attenzione

L'importanza di saper dirigere l'Attenzione di Claudia Galli | Esoterismo | L'energia segue l'Attenzione. Quando dai Attenzione a una cosa le stai...

Energie cosmiche: come entrarci in contatto

Energie cosmiche: come entrarci in contatto di Claudia Galli | Esoterismo | Che cos'è la Consapevolezza Partiamo dal presupposto che tutto è energia...

Il Pensiero Magico

ESOTERISMO Il Pensiero Magico Claudia Galli, Life & Executive Coach "L'immaginazione senza consapevolezza è solo un viaggio onirico, un film...

Come scegliere la tua esperienza nel piano delle infinite possibilità

ESOTERISMO Come scegliere la tua esperienza nel piano delle infinite possibilità   Claudia Galli, Life & Executive Coach   "Finché non osservi è...

La sincronicità è una realtà onnipresente, per chi ha occhi per vedere

La sincronicità è una realtà onnipresente, per chi ha occhi per vedere Carl Gustav Jung (1875 – 1961) Solo in epoca moderna abbiamo bisogno della...

L’illusione della nostra “grandeur”

L'illusione della nostra "grandeur" CARLOS CASTANEDA (Cajamarca, 25 dicembre 1925 – Los Angeles, 27 aprile 1998) "Secondo le parole di don Juan, la...
Claudia Galli

Claudia Galli

Personal Coach e ricercatrice indipendente, Claudia Galli si occupa di Coaching dal 2009. Insieme all’attività di Coaching individuale tiene conferenze in tutta Italia indirizzate al risveglio e alla crescita del potenziale umano.

Share This